RideForLife 2022 è terminato, le luci si sono spente

Vorremmo ringraziarvi uno ad uno, non possiamo farlo e allora vi stringiamo in un unico abbraccio.

Grazie a Giovanni Copioli, Raffaele Prisco, Ennio Gaia Maretta, Lorena Sangiorgi, Andrea Barbieri e a tutta la Federazione Motociclistica Italiana per il costante sostegno a Riders4Riders e per l’impegno nella diffusione della cultura della sicurezza nel motociclismo.

Grazie al dottor Nicolò Macellari, dell’equipe del Professor Gregoire Courtine, e Michel Roccati per averci mostrato, una volta di più, cosa possono fare scienza, ricerca e coraggio quando sono sostenuti dal vostro aiuto.

Grazie ai Campioni che sono stati al nostro fianco. Impossibile nominarvi tutti. Siete la dimostrazione che essere vincenti è una qualità dell’anima.

Grazie a tutta la cittá di Carpi, ci avete davvero fatti sentire a casa.

Grazie a Arena Cross Carpi e a Gianfranco Tondelli, preziosi, competenti, instancabili, senza di voi niente sarebbe stato possibile.

Grazie alle Aziende che ci hanno sostenuto, ancora una volta avete dimostrato di capire l’essenza della solidarietà.

Grazie a Andrea Vasumi e a Francesco Skippy Nadile, la vostra energia è un’iniezione di ottimismo.

Grazie a Mariangela per la sua “Pesca Miracolosa”, a Nicola Sbalzer in console e Davide Il Torre al sax.

Grazie all’Associazione Pazienti Tiroidei, ai cuochi, a chi ha servito ai tavoli, al personale di pista, a quelli Mgm Timing e Offroad Pro Racing.

Grazie ai Motoclub che hanno deciso di donare 1€ per ogni pilota iscritto alle gare svolte sulla loro pista.

Grazie a chi è venuto alla nostra cena, a chi ha corso, a chi ci è stato accanto. L’umanità passa anche attraverso questo esserci, sempre e comunque.

E GRAZIE a tutti VOI, ma proprio a tutti, che da sempre siete al nostro fianco. Niente sarebbe stato possibile. Niente sarà mai possibile senza il vostro aiuto.

Il prossimo appuntamento è a Eicma, Vi aspettiamo il 13 novembre per il Trofeo R4R, grazie Giacomo Casartelli per condividere il ns stesso sogno.

I riflettori di questa edizione si spengono, ma non dimenticate Riders4Riders, i piloti gravemente infortunati e la ricerca di una cura per le mielolesioni hanno bisogno di voi, ogni giorno dell’anno.

Lascia un commento